EspañolEnglishFrançaisDeutschItaliano
di Transposh - plugin di traduzione per wordpress
Espacios Verdes
Quartieri con più spazi verdi sono meno probabilità di sviluppare malattie cardiache
9 Gennaio 2019

A studio dell'Università di Louisville (STATI UNITI D'AMERICA) pubblicato sulla rivista di accesso aperto Giornale dell'associazione americana del cuore Esso rivela che persone che vivono immersi nel verde e frondosi spazi hanno un minor rischio di sviluppare malattie cardiache.

In questo studio, il primo del suo genere, i ricercatori all'Università di Louisville affrontato l'impatto dei quartieri verdi di stress individuale e marcatori del rischio cardiovascolare.

Per cinque anni, sangue e urina sono stati raccolti da 408 persone di varie età con una media di 51 anni, con diversi gruppi etnici e livelli socioeconomici. I soggetti dell'esperimento, che egli ha sofferto più in sovrappeso e alti livelli colesterolo o la pressione sanguigna, Essi sono stati contattati attraverso la clinica di medicina cardiovascolare presso l'Università di Louisville e aveva un alto rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

La densità di spazi verdi nelle vicinanze delle case dei partecipanti è stata misurata usando il NDVI (normalizzato Diffrerence Vegetation Index), uno strumento che indica livelli di vegetazione attraverso una serie di immagini raccolte da un satellite NASA. L'inquinamento atmosferico sono stato misurato utilizzando materiale dall'United States Environmental Protection Agency.

I ricercatori hanno scoperto che le zone con più vegetazione associati con:

  • Livelli più bassi dell'ormone epinefrina-urina, indicando i bassi livelli di stress.
  • Livelli più bassi di F2-Isoprostano, un marcatore che indica un basso livello di stress ossidativo, e pertanto una migliore salute.
  • Maggiore capacità di riparazione dei vasi sanguigni.

Scoprirono anche che queste associazioni con epinefrina erano maggiori nelle donne e nelle persone che non avevano in precedenza avuto attacchi di cuore.

Il nostro studio mostra che vivere in un quartiere ad alta densità di alberi, arbusti e altri tipi di vegetazione possono essere buoni per la salute del cuore e dei vasi sanguigni"dice Aruni Bhatnagar, Direttore dello studio, Professore di medicina, “Infatti, aumentare la quantità di vegetazione nei quartieri si può ipotizzare un'influenza ambientale non riconosciuto nella salute cardiovascolare e assume un significativo intervento nella sanità pubblica".

Queste conclusioni sono stati estratti indipendentemente dall'età, il gruppo etnico, stato di fumo, il livello socio-economico del quartiere, uso adatto di farmacologia cardiovascolare e l'esposizione al traffico.

Gli studi precedenti hanno suggerito che i quartieri con più spazi verdi sono stati associati con effetti positivi sia fisico e psico-sociale di livello, sul benessere, così come nella riduzione dei tassi di morte a causa di malattie respiratorie e cardiovascolari, migliorare i tassi di sopravvivenza di colpo. Comunque, Queste indagini sono state altamente limitate facendo affidamento sui questionari che soggetti sperimentali erano abbondanti e altro tipo di metodologia non così affidabile come utilizzato in questa occasione.

da Iberflora Vogliamo mostrare il nostro pieno appoggio a qualsiasi iniziativa che promuove spazi verdi nelle zone comuni, e vogliamo incoraggiare la pubblica amministrazione a prendere coscienza delle conclusioni tratte da questi studi ad attuare nuove misure in questo senso. Senza dubbio, misure che sono benefiche per tutti: per il settore verde, per la salute delle persone e a livello di ecosistema.

X